Anche Gucci, uno dei brand di alta moda più riconoscibili del mondo, entra nei Metaverse su Blockchain e lo fa passando dalla porta principale per i marchi, ovvero quella di The Sandbox.

Un’iniziativa che andremo ad analizzare in dettaglio e che dimostra, se ce ne fosse ancora il bisogno, che in realtà questo mondo si sta muovendo davvero ad ampie falcate e che per il 2022 sarà uno dei più interessanti nel settore cripto.

Gucci entra in The Sandbox

Un’ottima notizia anche per $SAND, la criptovaluta di riferimento di questo progetto che possiamo trovare da poco anche sulla cripto-piattaforma eTorovai qui per ottenere un conto virtuale gratuito con il TOP degli strumenti – intermediario che offre tramite il suo WebTrader tutto quello di cui abbiamo bisogno per operare al meglio.

Abbiamo infatti accesso al mondo del CopyTrader, che ci propone la possibilità di fare copia delle posizioni dei migliori investitori, per poi passare anche agli Smart Portfolios, che sono panieri cripto che offrono un’esperienza simile a quella degli ETF, ma senza costi aggiuntivi. Con 50$ possiamo accedere al conto reale di trading.

Gucci sceglie The Sandbox ed entra nel metaverse

Notizia di quelle importanti per chi segue da vicino il mondo dei metaverse e magari ha già investito su $SAND di The Sandbox. Dopo l’impegno di Adidas arriva infatti quello di Gucci, una delle maison italiane più apprezzate in tutto il mondo, che secondo quanto circolato sulla stampa specializzata sarebbe pronta a fare il suo ingresso nel mondo virtuale.

Il gruppo avrebbe infatti acquistato diversi appezzamenti di terra virtuale, tramite NFT $LAND, per una cifra che non è stata ancora resa pubblica. Operazione, questa, funzionale all’apertura di uno spazio virtuale dedicato al brand. Si parla di un’esperienza che includerà anche una piccola realtà commerciale, tramite la quale saranno venduti token non fungibili e anche esperienze digitali. I dettagli mancano ancora, ma è comunque segnale del grande impegno dei più grandi brand del mondo per avere una nuova presenza digitale.

Creando il futuro, pixel by pixel. Vault sta costruendo il suo nuovo mondo virtuale su The Sandbox.

Un passo importante per un brand che aveva già tentato una sortita in Roblox, con la creazione di abiti virtuali, dalle possibilità però decisamente più ridotte rispetto a quelle che possono essere offerte da The Sandbox.

L’adozione continuerà a crescere

Chi credeva che i metaverse si sarebbero sgonfiati a breve sarà costretto a ricredersi. La presenza dei migliori brand del mondo si fa sempre più importante, con Adidas e Gucci che stanno rivestendo il ruolo dei pionieri.

L’impegno di aziende di queste proporzioni – con Gucci Vault che sarà termometro di quanto si può fare davvero nel metaverse – aprirà a nuove entrate, sia da parte di singoli artisti, sia da parte invece di grandi gruppi.

Ne abbiamo anche parlato con Gabriele Pellerone, tattoo artist italiano di grande fama, che durante la nostra chiacchierata a Casa Sanremo 2022 ci ha dato qualche prezioso input sul suo futuro professionale anche nel metaverse, proprio come Gucci.